VIENI CON NOI

Campagna Protezione civile Calderara

Vuoi diventare un Volontario della Protezione Civile? Se hai compiuto 18 anni, sei cittadino italiano e vuoi impegnare un po’ del tuo tempo libero per l’attività di prevenzione e per dare aiuto in caso di calamità, la PROTEZIONE CIVILE DI CALDERARA cerca volontari.

Perché diventare volontario?

  • Per aiutare la tua comunità
  • Per aiutare a salvaguardare il territorio dove vivi
  • Per fare parte di un gruppo
  • Per essere formato e pronto ad aiutare in caso di emergenze nazionali (solo gli iscritti alle associazioni  che hanno fatto almeno il corso base di 14 ore previsto per legge, possono essere impiegati)
  • Perché fare volontariato è una delle più belle esperienze che si possa fare

Non tutti lo sanno ma la Protezione Civile di Calderara è attiva tutto l’anno con molteplici attività. Che vanno dal monitoraggio del territorio, alla formazione nelle scuole, alla prevenzione, alla gestione della comunicazione. E naturalmente l’intervento in casi di emergenze locali e nazionali. Ognuno di noi collabora in base alle proprie esperienze, capacità, disponibilità. Richiediamo solo un minimo di 20 ore di servizio all’anno!

Tante sono le mansioni che puoi svolgere all’interno dell’associazione in base alle tue capacità come ad esempio autista (patente B o C), aiuto in segreteria, aiuto magazziniere, cuoco/aiuto cuoco, meccanico, esperto di computer o comunicazione.

Contattaci senza impegno. Fisseremo un colloquio conoscitivo in cui ti illustreremo tutte le nostre attività. Oppure consulta il nostro Regolamento Interno, scarica il Modulo di Iscrizione, compilalo e mandacelo.

Ti aspettiamo!

(Scarica il depliant della Regione Emilia-Romagna “Diventa Volontario Protezione Civile” in PDF , 1MB)


Risposta alla domande più frequenti (FAQ)

 

Chi sono i volontari di Protezione Civile?

La Protezione Civile è una comunità di uomini e donne preparati e attrezzati, per intervenire in tempi rapidi, quando c’è un’emergenza, per montare una tenda, dare un pasto, aiutare dove c’è bisogno. I volontari sono il cuore della Protezione Civile. In Emilia-Romagna, sono più di 6.000 i volontari e le volontarie attivi. Formati e specializzati, intervengono al fianco di Vigili del fuoco, Carabinieri forestali, Esercito, Capitaneria di Porto, Sanità ed altri operatori del sistema di protezione civile. Anche questi volontari forniscono assistenza alla popolazione e contribuiscono a mettere in sicurezza i territori colpiti da terremoti, alluvioni, incendi di bosco…

Oltre che in casi di emergenza, i volontari operano tutto l’anno, in varie forme: prevenzione, diffusione di buone pratiche tra i cittadini e nelle scuole, conoscenza e controllo del territorio, diffusione di informazioni utili, manutenzione dei mezzi e delle attrezzature.

Inoltre, i volontari frequentano corsi di formazione e di aggiornamento.

________________________________________

Perché dovrei diventare volontario di Protezione Civile?

Nei momenti di bisogno e di grandi emergenze nazionali, tanti sono disponibili a dare il proprio aiuto. Ma solo chi è adeguatamente preparato formato può dare un contributo efficace. Diventando volontario di protezione civile, si entra a far parte di un gruppo di persone. Un gruppo organizzato, che è in grado di aiutare i cittadini nei momenti di emergenza, ma che è presente anche il resto dell’anno all’interno della propria comunità, impegnato a diffondere la conoscenza del territorio e la cultura dell’autoprotezione e prevenzione. Diventare volontario è un modo per mettere le proprie attitudini, capacità e competenze insieme a quelle di altre persone a servizio della propria comunità. In protezione civile l’unione e l’organizzazione fanno la forza.

________________________________________

Come si diventa volontario di Protezione Civile?

Tutti i cittadini maggiorenni possono diventare volontari di protezione civile. L’iscrizione a un’associazione o gruppo comunale è il primo passo. In Emilia-Romagna sono attive 371 associazioni di volontariato di protezione civile (i Volontari di Protezione Civile di Calderara sono una di queste), organizzate in 9 coordinamenti provinciali. Alcune sono specializzate, ci sono associazioni di geometri, guardie ecologiche, radiocomunicazioni, soccorso subacqueo, unità cinofile, tutela beni culturali, assistenza sanitaria. La scelta dell’associazione può avvenire sulla base delle proprie aspirazioni e di ciò che si sa fare meglio. È anche possibile iscriversi a una delle 6 organizzazioni nazionali attive in questa regione: associazione nazionale Carabinieri, associazione Alpini, FederGev (guardie ecologiche volontarie), Anpas (pubblica assistenza), Agesci (scout cattolici), Croce Rossa Italiana.

________________________________________

Bisogna fare dei corsi?

Chi intende aderire a una associazione di volontariato deve partecipare a un corso base di formazione e addestramento. In seguito, affinerà la propria formazione, frequentando gratuitamente i corsi tematici organizzati dai coordinamenti provinciali e dalle organizzazioni nazionali.

________________________________________

Sono dipendente. Cosa succede se do la disponibilità ad intervenire nel caso si emergenza?

Partecipando a emergenze o esercitazioni, i volontari hanno la garanzia del proprio posto di lavoro e del relativo trattamento economico e previdenziale, per tutto il periodo autorizzato dalle autorità di Protezione civile.

________________________________________

Sono una ragazza. Posso diventare Volontaria di Protezione Civile?

Certo! Chiunque può essere d’aiuto in una Associazione di Volontari di Protezione Civile: molti pensano che possano farlo solo alcuni, magari siano indispensabili certe caratteristiche, certe doti fisiche o certe competenze. Tutti possono trovare il modo di contribuire. Tantissime sono le ragazze e le donne che fanno parte della Protezione Civile.

________________________________________

Quali sono le competenze richieste?

Buona volontà e spirito di squadra. Poi ognuno contribuirà alle attività in base alle proprie capacità. Ecco alcuni esempi di tipologie di volontari di cui siamo sempre alla ricerca:

VOLONTARIO ELETTRICISTA – IDRAULICO – FALEGNAME
Quando si debbono costruire e gestire dei campi tenda dove ospitare la popolazione colpita da terremoto o altro, servono sempre figure come: ELETTRICISTI (per collegare tutti gli impianti elettrici di illuminazione delle tende e gestire i quadri elettrici del campo), IDRAULICI (per collegare le tubazioni dei wc e delle cucine) e FALEGNAMI (par fare le passerelle in legno e tanti altri piccoli lavori sempre in legno).
In tempo di “pace” invece servono sempre elettricisti, idraulici e falegnami per la normale manutenzione delle attrezzature (torri faro, motopompe, ecc..) e per fare addestramenti e/o esercitazioni.

VOLONTARIO GIARDINIERE/BOSCAIOLO
Sempre più spesso assistiamo a fenomeni meteo violenti tipo tromba d’aria, forti temporali, ecc…
In questi casi spesso cadono degli alberi che ostruiscono la normale viabilità sulle strade.
Se il territorio colpito è ristretto e gli alberi caduti sono pochi, vengono attivati i VVF i quali intervengono con le loro attrezzature per rimuovere i tronchi.
Se invece questi fenomeni colpiscono porzioni di territorio più ampie può capitare che i casi di alberi caduti siano molteplici, così come in occasione di importanti nevicate possono spezzarsi grossi rami che vanno a ostacolare la viabilità in più punti: in questi casi le squadre dei VVF, massicciamente impegnate nei vari interventi, non sempre riescono a risolvere in tempi rapidi le criticità pertanto il Comune può decidere di attivare i Volontari per rimuovere tronchi e liberare le strade con maggiore celerità.
E’ quindi importante disporre di volontari che abbiano una certa esperienza nell’uso di motoseghe e, valore aggiunto, nella loro manutenzione. L’uso dovrà avvenire rigorosamente con tutte le dotazioni di sicurezza necessarie (DPI) che insieme alle motoseghe stesse saranno fornite dall’associazione.
Non esiste un corso specifico per conseguire un attestato per l’utilizzo di questi strumenti, ed è quindi difficile formare volontari a questo scopo. 

VOLONTARIO AUTISTA
Molti di noi hanno la patente B, in pochi invece patenti di categorie maggiori.
Come associazione abbiamo alcuni mezzi che richiedano patenti diverse dalla B, e capita che ci attivino per condurre camion o TIR/Bilici della Regione Emilia Romagna per spostare attrezzature pesanti da un magazzino all’altro (in tempo di pace) oppure portare container o attrezzature pesanti (tipo enormi motopompe) in zone colpite da una emergenza (terremoto, alluvione, ecc…) o pullman per trasportare decine di volontari in missione. In tutti questi casi, avere dei volontari con patente C, CE, D1 o D (e disponibili a dedicare qualche ora in servizio) è molto importante.
Quindi se sei un autista o un ex autista in pensione, diventa uno di noi!

VOLONTARIO Operatore Macchine Movimento Terra
La Protezione Civile dispone macchine “movimento terra” il cui utilizzo richiede una certa esperienza. Ne vanno periodicamente verificati anche il funzionamento e lo stato segnalando responsabilmente eventuali guasti o difetti. Chi usa tali macchinari e strumenti deve essere in grado di applicare le procedure di manutenzione preventiva (pulire, oliare ecc.), effettuare riparazioni minori o di emergenza, avviare e spegnere tutte le attrezzature in modo sicuro, seguendo le corrette procedure.
Siccome non è da tutti sapere guidare queste macchine, se sei uno che le ha usate o le usa tuttora per motivi lavorativi, unisciti a noi.

VOLONTARIO RADIOAMATORE
Quando i Volontari sono in servizio, sia per il Comune, che per le emergenze di Protezione Civile, comunicano fra loro via radio.
Anche noi, come Associazione, siamo dotati di un ponte radio, di una nostra frequenza radio e di una decina di radiomobili che ricevono e trasmettono, sia in digitale, che in analogico e che usiamo regolarmente.
È per noi molto importante avere Volontari che: sappiano usare correttamente le radio, conoscano le regole di comunicazione radio e sappiano programmare frequenze sugli apparati ed altro. Quindi se sei un radioamatore unisciti a noi!

VOLONTARIO MULETTISTA – MAGAZZINIERE
La logistica è molto importante anche in Protezione Civile, sia in emergenza che durante i periodi di “pace”. Avere volontari che sappiano tenere in ordini i magazzini e sappiamo fare l’inventario di materiale stoccato ed attrezzature è importante.
Molto importante è avere anche volontari che sappiamo guidare muletti e abbiano apposito patentino. Quindi se sei o sei stato un magazziniere o un mulettista unisciti a noi!

VOLONTARIO SEGRETARIO

In tutte le associazioni è sempre più indispensabile avere volontari che si occupano della burocrazia, soprattutto nelle associazioni di volontariato di protezione civile.
Le norme e le direttive nazionali e regionali in materia cambiano abbastanza frequentemente ed ad ogni cambio si devono aggiornare l’organizzazione e le procedure.

In tempo di “pace” (significa non in emergenza) i compiti del “segretario” sono molteplici, ne citiamo alcuni:

  • Mantenere aggiornato il Registro dei Soci avendo cura del trattamento dei dati e di avere tutti i dati necessari del volontario.
  • Mantenere aggiornato il Registro degli Aderenti assicurati e quindi intrattenere anche i rapporti con l’Assicuratore per comunicare tempestivamente tutti i nuovi eventuali volontari.
  • Mantenere traccia delle corrispondenze, sia cartacee che via posta elettronica magari istituendo un protocollo che registra sia la posta in entrata che in uscita.
  • Rispondere alle varie email.
  • Tenere il registro dei Verbali del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea dei soci e curarne le convocazioni di entrambi.
  • Mantenere aggiornati i dati dei volontari e dei mezzi nel sistema informatico regionale (STARP).

In emergenza invece il “segretario” dovrà comunicare tempestivamente al Coordinamento Provinciale tutti i dati dei volontari che partono in “missione” e tutti i dati dei mezzi con cui partono (targa, descrizione, ecc..) e curarne la rendicontazione per richiedere successivamente (ma entro la settimana) il rimborso spese all’Ente che avrà attivato l’emergenza (scontrini, ricevute carburante, autostrada, ecc….).
Se invece sarà chiamato ad operare sul campo (esempio in un campo tenda di sfollati) dovrà:

  • verificare le informazioni in entrata ed in uscita ( mail, fax, tel., radio ) – in tempo reale
  • verificare i presenti al campo e/o in emergenza (popolazione, volontari e visitatori) -ogni giorno
  • verificare mezzi e attrezzature presenti – ogni giorno
  • fornire alla cucina il numero di pasti da erogare – ogni giorno
  • protocollare ed archiviare la documentazione – in tempo reale
  • verificare ordini e/o forniture – cambio turno
  • verificare passaggio di consegne altri settori – cambio turno

preparare gli attestati – cambio turno.

VOLONTARIO INFORMATICO
Nell’era digitale e dell’automazione è importante avere volontari “informatici”.
Nel nostro caso per esempio abbiamo già un sito internet (fatto proprio da un volontario informatico) ma che va costantemente aggiornato.
Inoltre serve sempre qualcuno che sappia risolvere problemi a computer, pc portatili, stampanti, scanner, connessioni internet, ecc.. supportando inoltre sia la segreteria interna dell’associazione sia una eventuale segreteria in emergenza.
Altro possibile compito di un volontario informatico è lo sviluppo di App specifiche per una associazione di volontari di protezione civile. Per esempio è importante per noi conteggiare le ore di prestato servizio, sia come dato cumulativo che per ognuno dei volontari. Come associazione, monitorare queste informazioni e avere dei dati precisi è fondamentale.
Quindi se sei un informatico o un ex informatico in pensione o un appassionato di informatica, diventa uno di noi! 

Volontario FOTOGRAFO/VIDEOREPORTER
Viviamo in un’epoca dove le immagini e i video valgono più di mille parole.
Quando c’è un’emergenza, se esce una nostra squadra e i volontari disponibili sono in numero adeguato alla richiesta, tentiamo di assegnare ad un volontario il solo compito di DOCUMENTARE con foto e video l’intervento, ovviamente seguendo un codice etico che come organizzazione e coordinamento provinciale e regionale ci siamo dati.
E’ importante documentare per due motivi principali:

  • il primo è tenere traccia e ricordo dei nostri interventi e poterli studiare dopo l’emergenza per capire se abbiamo svolto al meglio il nostro lavoro o se possiamo migliorarlo al prossimo intervento;
  • il secondo è avere materiale da mostrare in aula durante i corsi di formazione quindi a scopo didattico per i nuovi volontari.

Quindi se sei un fotografo o videoreporter oppure un semplice appassionato di foto e video, unisciti a noi.

VOLONTARIO SOCIAL MEDIA

I social media sono importanti canali di diffusione delle informazioni. Come volontari di Protezione Civile di Calderara dal 2015 abbiamo strutturato l’utilizzo di questi nuovi strumenti in continua evoluzioni. Se sei appassionati di social media unisciti a noi!

VOLONTARIO GRAFICO
Volantini, manifesti, opuscoli, immagini per i social, campagne per reclutamento volontari, campagna per il 5xmile, ecc… tutte cose dove la presenza di un grafico è utilissima.
Purtroppo non abbiamo disponibilità economiche per poterci pagare un grafico professionista e quindi ci arrangiamo come possiamo.  A volte qualche amico/a si presta a darci una mano, però se avessimo un gruppetto di volontari grafici, potremmo fare veramente tante belle cose.